Torino Film Festival 2024: l’omaggio a Marlon Brando per i 100 anni dalla nascita

L'annuncio inaugura ufficialmente i lavori per la 42ª edizione della kermesse, diretta da Giulio Base, che si terrà dal 22 al 30 novembre. La prima conferenza stampa è attesa per il 6 marzo

  • Di THR ROMA

Il 2023 è stato l’anno dei record per il Museo Nazionale del Cinema di Torino, a trainarlo Tim Burton

Sono ben 755.000 gli ingressi dell'anno appena finito - 86.000 solo nel mese di dicembre - con il mago del gotico a cavalcare gli ultimi mesi con numeri spaventosi (un terzo degli ingressi totali li ha fatti la sua mostra). E per le prime due settimane di gennaio 2024 ci sono già 15.000 prenotazioni

  • Mostre
  • Di THR ROMA

Motta: un po’ punk, un po’ cantautore. “Scrivere musica per cinema abbassa l’ego, è terapeutico”

L'artista ha scritto la colonna sonora per Non riattaccare di Manfredi Lucibello, presentato nel concorso lungometraggi del Torino Film Festival 2023. L'intervista con THR Roma

Torino Film Festival: i dati finali della 41° edizione, tra proiezioni sold out e copertura social

Con un giorno di programmazione cinematografica in meno, al TFF si sono registrare 44.114 presenze, 1998 accrediti rilasciati e 165.202,25 euro di incasso

  • Di THR ROMA

Clerks di fantascienza o Kammerspiel con i mostri, scegliete voi. Ma di sicuro The Complex Form è qualcosa che non avete mai visto

Fabio D'Orta ha fatto tutto da solo. Regista, sceneggiatore, montatore, scenografo. Ci mancava che facesse anche l'attore. La storia di un film extra-indipendente nato dalla forza di volontà e dal desiderio di replicare a proprio modo Un tranquillo weekend di paura. L'intervista a THR Roma

La ridicola parabola del potere in Kubi. L’epopea di Takeshi Kitano tra clan in guerra e samurai ribelli

La conquista di un potere, nell'ultimo lavoro del regista giapponese - passato al TorinoFilmFestival - significa perderlo qualche istante dopo, con un capitombolo rovinoso dettato dalla bramosia dell’essere umano

Quentin Dupieux dimostra che un autore può stare dalla parte del pubblico col suo (sovversivo) Yannick

In anteprima a Locarno e di passaggio alla 41esima edizione del Torino Film Festival, l'opera del regista di Rubber e Mandibules arriva in Italia il 18 gennaio e si mette dalla parte di chi l'arte la "subisce", ponendo finalmente al centro le esigenze degli spettatori

Pupi Avati: “Il cinema tornerà ad essere cinema quando si distinguerà dalla serialità”

"Spero torni in gran voga la sala di quartiere dove il pubblico è fidelizzato" racconta il regista - tra i protagonisti del festival del cinema di Poretta dove verrà proiettato Una gita scolastica - a lavoro sul suo nuovo film, L'orto americano. E che sull'affaire Centro Sperimentale afferma: "Credo che da Sergio Castellitto in giù abbiano, più che un appartenenza politica, una competenza". L'intervista con THR Roma

Torino Film Festival, la versione di Steve Della Casa. “Colto e popolare. E senza polemiche”

"Il TFF è l'unica manifestazione culturale importante che non abbia avuto controversie al suo interno o al suo esterno. E questo credo che sia un record" racconta il direttore artistico alla chiusura dell'edizione 2023 che coincide con la fine del suo mandato. "Si chiude una fase importante della mia vita". L'intervista con THR Roma

Martín Shanly: “Con About Thirty ho cercato di divertire il pubblico, ma dopo l’elezione di Javier Milei temo per il cinema argentino”

"Credo che una volta che traduci qualcosa di te stesso in sceneggiatura o in un film, quella parte smette di appartenerti e inizia ad essere di qualcun altro", ha aggiunto il regista, sceneggiatore e interprete del film in anteprima nazionale al Torino Film Festival 2023, vincitore del premio per il miglior attore. L'intervista a THR Roma

Nicole Holofcener: “Una recensione negativa può incasinarti la vita. Ma in A dire il vero mostro che con l’ironia si può superare l’imbarazzo”

Julia Louis-Dreyfus è una moglie che si sente tradita quando scopre che il marito, interpretato da Tobias Menzies, le ha mentito sul suo ultimo libro. "Sei vulnerabile quando metti così tanto di te e la gente non ti capisce", spiega la regista e sceneggiatrice. L'intervista a THR Roma

The Rapture, la recensione: amore, bugie e solitudini per un esordio compiuto

Iris Kaltenbäck, dopo la Semaine de la Critique di Cannes 2023, porta in concorso al Torino Film Festival il suo esordio alla regia dove vince il premio speciale della giuria. Protagonista un'eccezionale Hafsia Herzi - a lei il riconoscimento come miglior attrice - nei panni di una donna dal disperato bisogno di amare ed essere amata

Kyle Eastwood: “Se mio padre mi chiedesse di comporre la colonna sonora del suo prossimo film accetterei volentieri”

Amante del jazz e primogenito di un'icona (attualmente al lavoro su Juror No. 2), il musicista ha tenuto una masterclass al Torino Film Festival 2023 e scambiato quattro chiacchiere su recitazione, cinema e genitori ingombranti per l'intervista su THR Roma

Paolo Fresu racconta Berchidda: “La mia Woodstock sarda a tempo di jazz. Ma che si apre al mondo”

"Sono fortemente convinto che la musica abbia un forte significato sotto il profilo sociale e che sia capace di smuovere le cose. Non può cambiare il mondo, ma sicuramente può contribuire a renderlo migliore" racconta a THR Roma il trombettista che al TFF ha presentato il film concerto diretto da Gianfranco Cabiddu, Michele Mellara e Alessandro Rossi dedicato al suo festival che si svolge da 35 anni in Sardegna ai piedi del monte Limbara

Oliver Stone, ora la sua trincea è l’energia nucleare. “Dobbiamo agire. Per questo vado alle Nazioni Unite”

"Le persone che non credono nel cambiamento climatico mi fanno pena" afferma il regista che ha accompagnato il suo documentario Nuclear Now al TFF dove riceverà premio stella della Mole prima di volare a Dubai alla volta della Cop28. E che sulla paura che circonda il nucleare afferma: “A Hollywood fanno molti film dell'orrore. Hanno fatto un buon lavoro per spaventare la gente dopo la seconda guerra mondiale". L'intervista con THR Roma

The Holdovers: il film di Alexander Payne è tutto quello che dovrebbe essere il cinema

Tre attori straordinari - Paul Giamatti, Dominic Sesse e Da’Vine Joy Randolph - e una sceneggiatura impeccabile. Una pellicola classica americana nell'accezione più nobile del termine, tra risate fragorose e lacrime silenziose

Né donna, né scrittrice, solo madre. Birth è la gravidanza che non risolve tutto (e distrugge ogni cosa)

Con la sua seconda opera presentata in concorso al Torino Film Festival 2023, la regista e sceneggiatrice Yoo Ji-young mostra come un figlio non vada a riempire dei vuoti, ma se indesiderato rischia addirittura di allargarli

Ex-Husbands, la recensione: chi siamo? Da dove veniamo? E soprattutto: perché divorziamo?

Il secondo lungometraggio di Noah Pritzker, in anteprima al Torino Film Festival 2023, ha come protagonisti James Norton, Griffin Dunne e Miles Heizer per una storia di padri, figli e che ci insegna che "non è stato tutto una merda"

Alda Merini, folle d’amore. La poetessa che visse nei manicomi, che cantò dei matti e di se stessa

Laura Morante interpreta la scrittrice milanese nel film di Roberto Faenza in anteprima fuori concorso alla 41esima edizione del Torino Film Festival. La storia di una donna che nella reclusione trovò la sua voce

Mimmo Jodice, fotografo senza tempo: l’omaggio di Martone per l’uomo che riempiva i silenzi con la forza di uno scatto

Dopo il film su Massimo Troisi, stavolta il regista e sceneggiatore - insieme, come sempre, a Ippolita Di Majo - tratteggia nel documentario presentato al TFF la vita e l'opera di un artigiano che ha saputo trasformare in immagini i vuoti e gli strappi