Scott Roxborough

Europe Bureau Chief

Più articoli di Scott Roxborough

Berlino 74: Memories of a Burning Body e No Other Land vincono i premi del pubblico di Panorama

Il lungometraggio della regista costaricana Antonella Sudasassi Furniss ha ricevuto il riconoscimento come miglior film, mentre No Other Land, di un collettivo israelo-palestinese, si è aggiudicato quello per il miglior documentario

Berlinale. Da My Favourite Cake a The Devil’s Bath: quali sono i film in lizza per vincere l’Orso d’oro?

L'attrice di Black Panther Lupita Nyong'o presiede la giuria che quest'anno assegnerà i premi alla 74a kermesse del cinema berlinese. La cerimonia si svolgerà nel tardo pomeriggio di sabato 24 febbraio

La parità di genere nel cinema? Al ritmo attuale verrà raggiunta solo nel 2215 in Canada e nel 2085 nel Regno Unito

Uno studio interdisciplinare che analizza l’impatto delle politiche sulla gender equity nell’industria cinematografica britannica, canadese e tedesca, ha rilevato “modesti” miglioramenti nei numeri ma pochi cambiamenti nelle dinamiche di potere

Scorsese alla Berlinale 74: “Sono grato di aver ricominciato spesso da capo nella mia vita”

Il regista di Killers of the Flower Moon è al festival per ricevere l'Orso d'Oro alla carriera. Risponde con ironia a domande di giornalisti e fan e ricorda Re per una notte come il primo film in cui si è sentito libero

Le shooting stars di Berlino74: Suzy Bemba, attrice di Povere Creature!, ha sempre avuto un piano B

L'interprete emergente è riuscita in un’impresa quasi impossibile: costruirsi una carriera formidabile mentre frequentava la facoltà di medicina

Il mercato di Berlino apre le porte a un’ondata di film indipendenti. E si torna al cliché del “cauto ottimismo”

Con un numero minore di pellicole prodotte dagli Studios a causa dei tagli e dei ritardi di produzione post-sciopero, a colmare il vuoto sono arrivati i titoli indie, già grandi protagonisti al Sundance Film Festival di Park City

Berlinale, proteste pacifiche contro l’ultra destra tedesca. “Non c’è spazio per l’odio in questo festival”

Alla cerimonia di apertura della 74esima kermesse del cinema di Berlino la politica ha avuto un ruolo centrale: dagli inviti ritirati all'AfD fino alla guerra a Gaza. Protagonista della serata il film di apertura, Small Things Like These, con Cillian Murphy

Aaron Taylor-Johnson sarà il protagonista di Fuze del regista David Mackenzie

L'opera si basa sulla sceneggiatura di Ben Hopkins. Alla fotografia ci sarà Giles Nuttgens, già dietro le quinte del western moderno Hell or High Water

La Berlinale conferma di aver invitato politici di estrema destra, ma di essere “contro ogni estremismo”

Un gruppo di professionisti del cinema ha protestato contro la decisione dell'evento di invitare membri del partito tedesco AfD alla cerimonia di apertura del 15 febbraio

Das Licht: rivelate le prime immagini del film di Tom Tykwer

Il ritorno di Tom Tykwer sul grande schermo è sempre più vicino. Dopo aver lavorato per sette anni in televisione, co-creando e co-dirigendo, insieme a Henk Handlogten e Achim von Borries, quattro stagioni dell’acclamato period drama Babylon Berlin, il regista tedesco di Lola corre, The International e Cloud Atlas segnerà il suo ritorno al cinema […]

Back to Black: ecco il primo trailer del biopic su Amy Winehouse

Marisa Abela interpreta la cantante, scomparsa nel 2011, nel film del regista Sam Taylor-Johnson che uscirà nelle sale statunitensi il 17 maggio 2024

La Berlinale 2024 svela la giuria internazionale, da Christian Petzold a Jasmine Trinca

La giuria del festival, che si terrà dal 15 al 25 febbraio, sarà presieduta dall'attrice premio Oscar Lupita Nyong'o e selezionerà i vincitori di quest'anno, compreso l'Orso d'oro per il miglior film

The Room Next Door: Julianne Moore protagonista al fianco di Tilda Swinton del nuovo film di Pedro Almodóvar

La casa di produzione del regista ha confermato che l'attrice sarà la co-protagonista del suo debutto in lingua inglese che, lo scorso maggio, ha presentato a Cannes il corto Strange Way of Life con Ethan Hawke e Pedro Pascal

Wim Wenders e la nomination per il miglior film internazionale agli Oscar: “Un grande onore per me”

"Sento che questo è un omaggio al signor Yasujirô Ozu, che considero un mio maestro", ha commentato il regista 78enne tedesco, che in passato ha già ricevuto tre candidature nella categoria dei documentari

César 2024: Anatomia di una caduta e The Animal Kingdom in testa alle nomination

La 49esima edizione dei più importanti premi del cinema francese si terrà a Parigi il 23 febbraio. Il candidato ufficiale della Francia agli Oscar, La Passion de Dodin Bouffant di Trần Anh Hùng, ha ottenuto tre candidature, una sola per Oppenheimer di Christopher Nolan (che però avrà il premio alla carriera). In gara anche Marion Cotillard per Little Girl Blue

Premi Lumière: Anatomia di una caduta vince come miglior film

Il film di Justine Triet, contendente per gli Oscar, ha vinto il primo premio all'equivalente francese dei Golden Globes, mentre l'attrice tedesca Sandra Hüller si è aggiudicata il premio come migliore attrice

Caso Depardieu, archiviata una delle denunce per stupro. Ma altri due procedimenti sono ancora in corso

L'attrice Hélène Darras accusa la star 75enne di averla aggredita sul set del film Disco nel 2007. Ora la Procura di Parigi ha chiuso il dossier: è scattata la prescrizione

Mubi presenta Crossing di Levan Akin in anteprima a Berlino. Aprirà la sezione Panorama (Esclusiva)

Il road movie vede protagonista un improbabile duo in viaggio verso Istanbul alla ricerca di una figlia perduta. Il nuovo film del regista di And Then We Danced è stato già acquistato dalla piattaforma streaming prima del festival

Treasure: FilmNation e Bleecker Street distribuiranno insieme il film con Lena Dunham e Stephen Fry

FilmNation Entertainment e Bleecker Street collaboreranno per la produzione di Treasure, il nuovo film drammatico della regista tedesca Julia von Heinz (E domani il mondo intero) con Lena Dunham e Stephen Fry nel ruolo di padre e figlia. Le due società distribuiranno insieme il film negli Stati Uniti e gestiranno congiuntamente le vendite a livello […]

Studio Babelsberg: si dimettono i proprietari. Avevano portato in Germania Quentin Tarantino e John Wick

Carl Woebcken e Christoph Fisser hanno lasciato il consiglio di amministrazione dello storico backlot tedesco, acquistato nel 2004 e ora venduto a Cinespace Studios